Studio di Psicologia Clinica
Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Sabato, 18 Novembre 2017











Maternity blues

Il maternity blues o baby blues un fenomeno transitorio e molto frequente che colpisce circa il 80% delle donne, prevalentemente primipare, subito dopo il parto. Rappresenta un'alterazione del tono dellumore che nel passato veniva definito pianto del latte. Non si deve confondere con la depressione post partum n con la psicosi puerperale.

Non considerato un disturbo vero e proprio, si risolve spontaneamente entro due settimane o al massimo 40 giorni. Il termine maternity blues stato utilizzato per la prima volta dal pediatra e psicanalista inglese D. Winnicott per associazione a questa forma musicale, il blues, dove prevale un vissuto di tristezza e malinconia.

Altri sintomi sono: pianto, ansia generalizzata, insonnia, astenia, disinteresse per il bambino e senso di inadeguatezza. Le cause sono sia di natura ormonale sia legate allo stress psicofisico provocato dalle condizioni del parto. Le donne che dispongono di supporto psicologico e aiuto nellapprendere i nuovi compiti (soprattutto allattamento e cure igieniche) e possono contare sulla vicinanza emotiva e affettiva del partner superano senza conseguenze questa crisi.



Stampa questo articolo


 

Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Via Sebino, 32/A - 00199 Roma - Telefono 06 85.43.923 - info@psicologia-roma.it
P.IVA 04461411003 - Ordine Psicologi Lazio n. 4455


2001-2017 Tutti i diritti riservati

Realizzazione siti web 2open