Studio di Psicologia Clinica
Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Venerd́, 22 Settembre 2017











Personalità

La personalità rappresenta un insieme di modalità attraverso le quali l'individuo reagisce nelle diverse e molteplici situazioni.

Essa comprende caratteristiche psichiche sufficientemente integrate e stabili nel tempo e che permettono di distinguere una persona da un' altra.

Ogni modello teorico tende ad attribuire un peso diverso ai fattori genetici, relazionali, psicosociali e culturali che la determinano. Comunque tutte le moderne teorie concordano nel ritenere che la personalità è il risultato dell'interazione di tutti questi fattori.

La prima teoria della personalità risale a Sigmund Freud che la costrú partendo dalle osservazioni empiriche tratte dall'analisi di pazienti affetti da disturbi nevrotici. Accanto alla psicanalisi si svilupparono altri filoni come la psicologia della Gestalt, la teoria dell'apprendimento e la psicometria. Pertanto, nelle teorie della personalità confluiscono le più importanti dottrine psicologiche che si sono sviluppate a partire da questi grandi gruppi.

Ad esempio, accanto alle teorie di derivazione psicoanalitica che utilizzano il metodo clinico, troviamo le teorie fattoriali (Cattell, 1982; Allport, 1977) della psicologia sperimentale. Il principio di fondo è che il comportamento pụ essere misurato, spiegato e predetto in base allo studio e all'analisi statistica dei fattori o tratti che sono alla base del comportamento stesso. Ogni tratto rappresenta il risultato dell'interazione di fattori ambientali e fattori ereditari.

Lo studio della personalità avviene attraverso l'uso di diverse tecniche: colloquio, intervista, questionario, osservazione del comportamento, test psicologici. E' in quest'ultimo ambito che la teoria fattoriale trova maggiore applicazione.
Nella valutazione della personalità acquistano particolare importanza le implicazioni di tipo etico e deontologico basate sul rispetto e la tutela della sicurezza e del benessere del soggetto.

Riferimenti bibliografici:
  • Allport G.W., Psicologia della personalità, trad. it. LAS, Roma 1977. Ed. or.: 1937.
  • Caprara G.V., Luccio R. (a cura di), Teorie della personalità, 2 voll., Il Mulino, Bologna 1986.
  • Cattell R.B., Personalità e motivazione, trad. it. Il Mulino, Bologna, 1982. Ed. or.: 1957.
  • Hall C.S., Lindzey G., Teoria della personalità, trad. it. Boringhieri, Torino,1986. Ed. or.: 1966.




Stampa questo articolo


 

Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Via Sebino, 32/A - 00199 Roma - Telefono 06 85.43.923 - info@psicologia-roma.it
P.IVA 04461411003 - Ordine Psicologi Lazio n. 4455


2001-2017 Tutti i diritti riservati

Realizzazione siti web 2open