Studio di Psicologia Clinica
Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Lunedì, 25 Settembre 2017











Modello teorico di riferimento

I farmaci curano la malattia, "la parola" cura la persona.
V. Andreoli

Modello teorico di riferimento
"La psicoterapia ad orientamento psicoanalitico è basata sull'introspezione, intesa come rapporto tra due persone: il paziente, afflitto da problemi emotivi, ed il terapeuta, in possesso degli strumenti professionali per collaborare alla loro risoluzione.
Tale rapporto è caratterizzato da un corpo coerente di regole fondamentali, implicite ed esplicite, che contribuiscono a creare l'interazione e la situazione ideale in cui il paziente possa conseguire la sua meta, che è la risoluzione dei sintomi attraverso la libera e aperta comunicazione verbale e non verbale con il terapeuta, e da parte di quest'ultimo mediante il suo atteggiamento e i suoi interventi verbali, soprattutto le interpretazioni".
Robert Langs, La tecnica della psicoterapia psicoanalitica, Bollati Boringhieri, 1979.

Scuola di appartenenza
La SIRPIDI è una Scuola riconosciuta idonea alla Formazione in Psicoterapia con decreto rninisteriale del 20.3.1998 Legge 56/89, art. 3). Rilascia un titolo di Specializzazione in Psicologia Clinica e Psicoterapia Psicoanalitica, equipollente a quello delle Scuole Universitarie ai fini dell'assunzione e della carriera nei Servizi Pubblici, Legge 4732/00).

La SIRPIDI è Membro della Federazione Italiana delle Associazio¬ni di Psicoterapia (FIAP), Sezione italiana della European Association for Psychotherapy (EAP) di Vienna e Membro del Coordinamento Nazionale Scuole di Psicoterapia (CNSP). Nel tempo ha stabilito rapporti di collaborazione con l'Anna Freud Centre (prof. Peter Fonagy), con il Dept. of Psychiatry - Westchester Division del The New York Hospital Medical Center - USA (prof. Otto Kernberg), il Prof. Daniel Stern (Università di Ginevra) ed il Prof. Glen O. Gabbard (Baylor College of Medicine, Houston).

Normativa
Il Decreto Legge del 4 luglio 2006, n. 223 ( “Disposizioni urgenti per il rilancio economico e sociale, per il contenimento e la razionalizzazione della spesa pubblica, nonché interventi in materia di entrate e di contrasto all’evasione fiscale” (c.d. decreto Bersani) convertito con modificazioni dalla Legge 4 agosto 2006, n. 248) ha modificato la normativa in materia di pubblicità sanitaria.

La legge 248/06 demanda agli Ordini la vigilanza sul rispetto delle regole di correttezza professionale affinché la pubblicità avvenga secondo criteri di trasparenza e veridicità delle qualifiche professionali e di non equivocità a tutela e nell’interesse dell’utenza.
Pertanto il seguente link che rimanda alle norme che regolano la professione di psicologo pubblicate sul sito del nostro Ordine seguono tali criteri allo scopo appunto di rafforzare la tutela del cliente o paziente.

Norme che regolano la professione di psicologo




> Approccio terapeutico
> Tecniche


 

Dott.ssa Maria Anna Spaltro
Via Sebino, 32/A - 00199 Roma - Telefono 06 85.43.923 - info@psicologia-roma.it
P.IVA 04461411003 - Ordine Psicologi Lazio n. 4455


2001-2017 Tutti i diritti riservati

Realizzazione siti web 2open